Intitolazione  a  DON GUERINO  Vittorio  del  Parchetto Madonna di Dio 'l Sa.



Servizio dei Soci  : Gianni TRENTO  e  Beppe FIERRO.


Si è svolta oggi la celebrazione per l'intitolazione del Parco Madonna Dio 'l Sa in ricordo di don Vittorio Guarino, persona molto stimata dalla popolazione e ricordata quale Cappellano (dal 1970 al 1980) dell’Ospedale Cerletti di Parabiago e come colui che ha permesso la rinascita della Chiesa della Madonna Dio 'l Sa.

 

Presenti alla cerimonia molti cittadini che lo hanno conosciuto e che ne hanno saputo apprezzare le doti. Tante anche le autorità intervenute per onorare la sua persona: il Vice Prefetto Aggiunto Giuseppa Massa; il Sindaco della Città di Parabiago Raffaele Cucchi; il Sindaco di Nerviano Massimo Cozzi; il Maresciallo dei Carabinieri Andrea Doria; il Vicario Comunità Pastorale San Fermo di Nerviano don Marco Prandoni; il Parroco Comunità Pastorale Sant'Ambrogio don Felice Noè ed infine due persone di famiglia che hanno vissuto accanto a don Vittorio Guarino... il fratello Armando Guarino e la sig.ra Anna che lo seguiva in casa.

 

La presenza di così tante persone e autorità, denota quanto don Vittorio Guarino sia tutt'oggi nei cuori della gente. Il suo ricordo ora è anche inciso sulla targa che dà il nome al Parco Madonna Dio 'l Sa proprio in riconoscimento di quanto da lui fatto per la Città di Parabiago. Ad aprire la cerimonia il consigliere comunale Luca Ferrario che si è fatto promotore della proposta verso l'Amministrazione comunale e il Sindaco Raffaele Cucchi che così si è espresso in merito:
 
 

"Buongiorno a tutti i convenuti a nome della comunità di Parabiago.

 

Sono molto fiero di poterVi incontrare in questo luogo, che rappresenta una parte del nostro territorio che possiede una particolare combinazione di caratteristiche particolari se non uniche a livello di qualità di paesaggio, ambientale, architettonico e storiche che di fatto non sono altro che il nostro ambiente di vita.

 

A nome della nostra comunità siamo a celebrare l'intitolazione di un parco che rappresenta un tassello di un mosaico del sistema ambientale che si è costruito attraverso una stratificazione storica che ha saputo tutelare e conservazione sapientemente questa porzione del territorio di Parabiago composto dall'omonima storica chiesa della Madonna di Dio 'l Sa, risalente al XVI secolo, circondata dalle aree agricole nonché da una varietà di specie di piante e ambienti di vita che rappresentano, da oltre due mila anni, il paesaggio agrario della pianura padana.

 

Il paesaggio, ma anche la società civile in cui oggi viviamo, non sono altro che un libro speciale in cui la pagina bianche che quotidianamente andiamo a scrivere contengono frammenti e parti della pagina precedente, cosicchè l'ultima pagina, l'unica visibile in cui viviamo la nostra realtà, é formata anche di frasi ed immagini che sono state scritte anche molto prima.

 

All'interno di questo contesto la nostra comunità é stata fortunata ad aver incontrato Don Vittorio Guarino che ha trascorso dieci anni come cappellano dell’Ospedale Cerletti e che lungo il suo percorso pastorale ha lavorato per la riapertura al pubblico e la rinascita della Chiesa della Madonna di Dio 'l Sa.

 

Cappellano molto amato dalla popolazione, uomo umile e mite, sempre al fianco di anziani e malati e pronto a fare il bene della sua Comunità. Uomo inoltre ricordato dal rione Madonna di Dio 'l Sa per la sua capacità di aggregare giovani e adulti per farli crescere nei valori di una società civile basata sul dialogo e la collaborazione fra le persone contribuendo in modo importante alla riqualificazione di questi spazi.

 

Sempre più, in questi giorni, abbiamo bisogno di esempi come Lui che sappiano rafforzare nei nostri giovani l'importanza sia del rispetto dei luoghi che delle persone nonché nel mettersi a disposizione degli altri per far crescere la propria comunità.

 

È un onore per noi ricordare Don Vittorio Guarino quale uomo attento ai bisogni della nostra comunità il cui ricordo è ancora vivo nei tanti concittadini del rione Madonna di Dio 'l Sa e ringrazio per aver voluto condividere con noi questo importante momento.".


 

Clara Pastori
Ufficio Comunicazione del Sindaco
Città di Parabiago